Elezioni, Ugl: “Gli italiani sono diffidenti, ma non rassegnati”

«Gli italiani sono diffidenti nei confronti di una effettiva ripresa economica del Paese e hanno perso fiducia nei confronti delle forze politiche. Laddove manca il lavoro, tutto resta bloccato. – Ha commentato Paolo Capone, segretario generale Ugl, riguardo i dati pubblicati dal rapporto XX “Gli Italiani e lo Stato” di Demos, dove è emerso uno distacco netto tra i cittadini e le istituzioni. «Tuttavia, a sorpresa è in crescita la fiducia nei confronti dei sindacati, con un timido 6% in più di gradimento», continua Capone. «I cittadini sono scettici ma non rassegnati e avvertono il bisogno di farsi rappresentare da una guida sicura, capace di capire e risolvere i problemi socio-economici in cui versa il Paese. In questo, L’Ugl continua a fungere da luogo di elaborazione di un pensiero economico e sociale nuovo, in grado di farsi interprete dei cambiamenti».

Una delle ricerche del rapporto Demos

Una delle ricerche del rapporto Demos