Elezioni, Ugl: “Gli italiani sono diffidenti, ma non rassegnati”

lunedì 29 gennaio 19:08 - di Redazione

«Gli italiani sono diffidenti nei confronti di una effettiva ripresa economica del Paese e hanno perso fiducia nei confronti delle forze politiche. Laddove manca il lavoro, tutto resta bloccato. – Ha commentato Paolo Capone, segretario generale Ugl, riguardo i dati pubblicati dal rapporto XX “Gli Italiani e lo Stato” di Demos, dove è emerso uno distacco netto tra i cittadini e le istituzioni. «Tuttavia, a sorpresa è in crescita la fiducia nei confronti dei sindacati, con un timido 6% in più di gradimento», continua Capone. «I cittadini sono scettici ma non rassegnati e avvertono il bisogno di farsi rappresentare da una guida sicura, capace di capire e risolvere i problemi socio-economici in cui versa il Paese. In questo, L’Ugl continua a fungere da luogo di elaborazione di un pensiero economico e sociale nuovo, in grado di farsi interprete dei cambiamenti».

Una delle ricerche del rapporto Demos

Una delle ricerche del rapporto Demos

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *