Elezioni del 4 marzo, il Family Day sosterrà il centrodestra

«L’evento di oggi ci ha permesso di mettere di nuovo in atto il nostro impegno prepolitico e culturale teso alla contaminazione dei partiti e dei leader politici che hanno accettato l’invito del nostro movimento e che, precedentemente, si sono battuti nelle aule parlamentari per la difesa della vita, della famiglia e del primato educativo dei genitori». Così afferma  Massimo Gandolfini, leader del Family Day, a margine del Convegno ”Oltre l’inverno demografico”, che ha visto esporre le proposte per la natalità da parte di Matteo Salvini, Giorgia Meloni, Maurizio Gasparri, Eugenia Roccella e Stefano Parisi.

«Nel ribadire -aggiunge- che non esiste un partito del Family day, sappiamo anche che la nostra azione non può vivere di idealità astratte ma deve essere mandante e sostenitrice di persone che sappiano interpretare le istanze di milioni di famiglie. Abbiamo il dovere di richiamare tutti i partiti a respingere l’offensiva ideologica che ha portato all’approvazione di leggi che fomentano progetti di vita basati su scelte individualistiche».

«Tuttavia -prosegue- non può essere degno del nostro voto chi propone la regolamentazione dell’utero in affitto, le adozioni per le coppie dello stesso sesso, l’eterologa per tutti, l’approvazione della legge liberticida sull’omofobia che colpisce le opinioni e la legalizzazione delle droghe. Oltre al piano antropologico e culturale, serve anche uno sforzo senza precedenti per promuovere la natalità con tutte le misure economico fiscali possibili e per rimuovere tutti quegli ostacoli che spesso impediscono ad una coppia di prendere in considerazione di fare figli».

«Ribadisco infine -continua Gandolfini- che il sottoscritto non si candiderà con nessuno. Per restare fedele allo spirito di servizio del Family day, che ha una vocazione culturale e sociale, prepolitica, che ne costituisce l’anima profonda e che continuerà a svolgere anche dopo le prossime elezioni. Resta però ineludibile -conclude- il nodo delle elezioni, per questo motivo, una volta che la presentazione delle liste sarà ultimata, indicheremo le persone che maggiormente ci rappresentano a tutte le famiglie che animano la nostra realtà e faremo in modo che vengano sostenute non solo con il voto ma anche con l’impegno del nostro movimento»