Disastro aereo in Costarica: morte tutte le 12 persone che erano a bordo

Disastro aereo in Costarica: un velivolo è precipitato in un’area boschiva e non c’è stato scampo per i 10 passeggeri americani e per i 2 membri dell’equipaggio a bordo, tutti morti.

Disastro aereo in Costarica: 12 morti

Un disastro aereo che ha marchiato a caratteri di fuoco il primo dell’anno: un Capodanno nel segno del lutto, quello appena trascorso in Costarica, con 12 morti, di cui 10 turisti americani, il pilota ed il copilota. Lo hanno riferito le autorità dell’aviazione del Paese centroamericano, secondo cui l’aereo, che ha registrato problemi subito dopo il decollo, è precipitato in una zona montagnosa nella regione di Punta Islita, nella provincia settentrionale di Guanacaste. Cinque delle vittime, come riferito dai media locali, appartenevano ad una stessa famiglia, in vacanza in un resort di Punta Islita, una nota località turistica. Alcuni testimoni hanno raccontato di aver visto l’aereo, un Cessna 208 Caravan partito dall’aeroporto della capitale San José, prendere fuoco prima di precipitare. Tra gli altri, il sito online del Messaggero riporta che l’ex presidente della Costa Rica, Laura Chinchilla, ha reso noto in un tweet che uno dei due membri dell’equipaggio morti nel disastro aereo, Juan Manuel Retana, era suo cugino. Non risultano italiani fra le vittime: i 10 passeggeri a bordo del velivolo precipitato erano tutti americani.