Di Maio: «Mai detto che le Ong sono taxi per migranti». Ma spuntano le prove

martedì 30 gennaio 18:17 - di Robert Perdicchi

In uno status pubblicato su Facebook il 21 aprile scorso Luigi Di Maio affermava testualmente, come da foto in alto: «Chi paga questi taxi del Mediterraneo?». La domanda del candidato premier dei grillini arrivava dopo le deunce di ripetuti abboccamento tra le navi preposte al salvataggio dei migranti e gli scafisti che denunciati dal procuratore di Catania Carmelo Zuccaro e poi finiti, con riscontri attendibili, in un’inchiesta. Due giorni dopo, il 23 aprile, Di Maio tornava sullo stesso concetto rispondendo alla polemica di Roberto Saviano e citando il Rapporto Frontex e le speculazione, anzi, il business, in atto sull’immigrazione. Come sull’euro e sulla necessità di uscire dalla moneta unica, anche qui Di Maio ha innescato una clamorosa retromarcia. «Non ho mai detto che le Ong fossero taxi del mare. Prestando attenzione alle indagini di alcuni magistrati italiani, ho detto che alcune Ong mancano di trasparenza e che dovremmo verificare se stanno salvando o traghettando i migranti, il che è molto diverso», ha detto, in un’intervista all’agenzia tedesca Dpa, il leader del M5S.

Frasi che hanno innescato la reazione di Roberto Saviano, che in un lungo post su Fb, linkando vecchi post in cui il candidato premier 5 Stelle ha utilizzato l’espressione ‘taxi del mare’ sulla scia delle dichiarazioni del procuratore di Catania Carmelo Zuccaro, ha invitato Di Maio a chiedere scusa: «Chieda scusa, Di Maio, per aver gettato discredito su organizzazioni che al più sono sotto processo per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, e in un Paese – scrive Saviano – in cui la legge per l’immigrazione porta i nomi di Umberto Bossi e di Gianfranco Fini credo sia un merito essere sotto processo per voler salvare vite. Chieda scusa per aver fatto campagna elettorale (e questo governo, con Minniti, dopo di lui) sulla pelle di chi sta male, di chi merita una mano tesa e non le tante menzogne prodotte». Un duello tutto a sinistra, nel segno dell’ipocrisia e del politically correct.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • itala piccininno 1 febbraio 2018

    io metterei le nostre navi con le mitragliatrici puntate davanti alle ns. coste, non c’è bisogno di affondare i barconi, faccio credito alla nostra marina che sappia sparare davanti….così da fargli fare dietrofront.

  • giorgio 31 gennaio 2018

    Se avesse confermato quello che ha detto forse l’avrei votato. Ma uno che spudoratamente dice il falso non è assolutamente persona credibile. Di maio in peggio e allora ……..vaffa anche a te!!!!!!!!!!!!!!

  • Ben Bellantone 31 gennaio 2018

    MIGRANTI = Albero della cuccagna per ONG di Soros, per Saviano che si aggrappa per restare sull’onda e per i suoi “compagni” con tutte le cooperative che fregano soldi a noi poveri contribuenti.

  • Roberto 31 gennaio 2018

    Mi adeguo a tutti i commenti sottoscrivendo i taxi del mare ed alla incapacità di vivere di Saviano senza mafia e camorra di cui lui conosce tutto……..

    • Cristina Bellotti 31 gennaio 2018

      Ma ancora c’e’qualcuno che ascolta ciò’ che blatera Saviano ?

  • Antonio Landi 31 gennaio 2018

    Ma Saviano chi è e soprattutto chi rappresenta? Un professionista dell’antimafia, un furbetto che di avvisare sempre al pensiero conformista r politicamente corretto…. Dovrebbe cominciare a lavorare per vivere, come tutti noi.

  • Mauro 31 gennaio 2018

    Di Maio ha fatto benissimo a dire cosi. Sei tu Saviano che dovresti chiedere scusa agli italiani. E cerca un po di andare a lavorare finendola di dire c*******

  • Anna Baraldi 31 gennaio 2018

    Di Maio ha detto una cosa giusta, e non sono certo “grillina” dietro a questo pseudo buonismo di facciata si nasconde solo lucro sulle spalle di poveri disperati! Saviano farebbe bene a tacere , è solo una persona arrogante e inutile che “campa” sulle spalle della collettività (la sua scorta la paghiamo noi tutti, per mezzo delle tasse), quindi farebbe più bella figura a tacere.

  • GENTILONI 31 gennaio 2018

    ingmilillo E’ LA COSA GIUSTISSIMI Basta prenderci in giro . SI TRATTA DI RAGGIRARE NOI STESSI PER FURBIZIA PERICOLOSISSIMA .

  • eddie.adofol 31 gennaio 2018

    Di Maio hai detto una cosa giusta, l’unico che ha tradito il popolo Italiano è quel delinquente di saviano e tutta la cricca del pd.

  • riandree 31 gennaio 2018

    Maaa la bossi fini non è stata abolita anche grazie ai dimaioini? Non si possono chiamare più grillini perché grillo, dopo aver contribuito a generare di maio se l’è filata lasciando noi a grattarci sto guaio. Ps. Saviano se non ci fossero camorra e mafia di che camperebbe? Gliel’ho chiesto parecchie volte su twitter. Mai che mi abbia risposto

  • yuri 30 gennaio 2018

    ma se è l’unica cosa giusta che ha detto

    • Maria Grazua 31 gennaio 2018

      Infatti la sta ritrattando: il loro motto”mai cose sensate, solo vaffa”