Crampi, nausea, vomito: 500mila italiani colpiti dai virus influenzali

sabato 13 gennaio 17:13 - DI Sara Gentile

«In Italia non circola solo la vera influenza: con la complicità degli sbalzi termici circa 500mila italiani la scorsa settimana hanno fatto i conti con i “virus cugini”, e i sintomi sono soprattuto gastrointestinali». A spiegarlo è il virologo dell’Università di Milano, Fabrizio Pregliasco. «L’onda lunga dell’influenza inizia a rallentare: abbiamo visto una frenata di nuovi casi fra i bambini, mentre proprio l’alta variabilità delle temperature sta favorendo i patogeni simil-influenzali», sottolinea.

Influenza e il rischio disidratazione

Risultato? Nausea, vomito, diarrea e dolori che spesso passano rapidamente da un componente a tutta la famiglia. La buona notizia è che questo tipo di malanno, quasi sempre senza febbre, nella sua forma acuta è di breve durata. «Ma può lasciare scombussolati a lungo, e soprattutto per i bambini e gli anziani non si deve sottovalutare il rischio disidratazione», ammonisce il virologo. Riposo a letto, dieta adeguata a un’automedicazione responsabile sono i consigli di Pregliasco, che sottolinea l’importanza in questo periodo dell’anno dell’igiene delle mani: «Vanno lavate bene e spesso, per cercare di tenere lontani i virus».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *