«Cercasi praticante bella e single»: è bufera su un avvocato. E lui si difende così…

Cercasi «una giovane avvocatessa o praticante avvocatessa da inserire nello studio professionale», tra «i requisiti bella presenza, abbigliamento consono alla professione (tailleur e tacchi a spillo) oltre che essere single». L’annuncio, pubblicato sul web da un avvocato di Caserta, è rimbalzato su Fb e denunciato in un post dal movimento “Se non ora quando”.

L’avvocato Domenico Giannelli, che lo aveva pubblicato, si difende spiegando che è stato già rimosso e che si trattava solo di una “provocazione”. «Dopo il caso Bellomo, che conosco, ho voluto fare una provocazione con questo messaggio per vedere un’eventuale risposta che per fortuna non c’è stata: ne ho ricevuta solo una da un uomo. Era solo una provocazione – ribadisce -certamente non vado a selezionare una collaboratrice sulla base dei vestiti ma della competenza».