Bricoman preso di mira a Parma dai ladri stranieri: rubano anche i trapani

venerdì 5 gennaio 9:42 - DI Paolo Sturaro

Due furti in due giorni, il 2 e il 3 gennaio 2018. Due cittadini moldavi e un ucraino sono stati denunciati in stato di libertà per furto aggravato commesso ai danni dell’attività commerciale Bricoman, a Parma. Il primo episodio si è verificato attorno alle 16 del 2 gennaio scorso, quando le volanti della polizia sono intervenute a Bricoman, dove l’addetto alla sorveglianza interna del negozio aveva fermato due soggetti che si erano resi responsabili di un furto di vario materiale elettrico che avevano occultato all’interno dei  propri giubbotti, prima di oltrepassare le casse dopo aver pagato regolarmente altra merce.

Ladri in azione al Bricoman: spariscono anche le prese elettriche

La refurtiva, del valore di 60 euro, tra prese elettriche, pulsanti e placche, è stata restituita prima dell’arrivo delle forze dell’ordine all’addetto del Bricoman, e gli autori del furto, due cittadini moldavi incensurati, rispettivamente di 33 e 34 anni, entrambi residenti nella provincia di Parma con una regolare occupazione lavorativa, sono stati identificati dagli agenti.   E sempre il Bricoman è stato oggetto di un nuovo tentativo di furto, questa volta il 3 gennaio, attorno alle 17 del pomeriggio. Anche in questo caso, l’addetto alla sorveglianza interna del negozio aveva fermato, poco prima dell’arrivo delle volanti della polizia, uno straniero, responsabile del furto di un trapano del valore commerciale di circa 45 euro, prelevato dalla confezione lasciata sugli scaffali espositivi e occultato nella giacca. Fermato prima di uscire dal negozio, il responsabile del furto ha restituito il trapano. Identificato dalla polizia, si tratta di un cittadino ucraino di circa trent’anni, residente in città, pregiudicato per reati contro il patrimonio, che è stato preso in consegna dagli agenti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *