Bimbo ingoia un oggetto, salvo per miracolo grazie a due poliziotti

Paura grande per una famiglia di Bari, il cui bambino è salvo per miracolo. Il bimbo era stato colto da una grave crisi respiratoria causata da un oggetto che aveva ingoiato: è stato salvato da uno dei due poliziotti intervenuti nell’abitazione dove il piccolo si trovava. L’agente di polizia lo ha afferrato e con una manovra è riuscito a far espellere l’oggetto di fronte ai genitori impietriti. Il bambino, che non è in pericolo di vita, è stato trasportato prima nel policlinico di Bari e poi nell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII per essere monitorato e sottoposto ad iperventilazione con ossigeno. L’episodio è stato subito segnalati al 113  con la mamma disperata che per strada invocava aiuto per il suo figlioletto. Gli agenti hanno quindi raggiunto l’appartamento, all’interno del quale si trovava il marito della donna che aveva in braccio il piccolo colto da malore. Il padre ha spiegato di aver tentato di estrarre il corpo estraneo, ma di non esserci riuscito. Così uno degli agenti, con la tecnica di Heimlich, cioè esercitando una pressione sul diaframma che provoca un potente colpo di tosse, è riuscito a far espellere dalla bocca del bambino l’oggetto. Grazie a questo intervento il 2018 non è iniziato nel peggiore dei modi.