X

Beffa Capitale, la Raggi offre 10mila euro a nucleo rom per lasciare Roma

Biglietto aereo e affitto per due anni pagato nel Paese dove il rom viene rimpatriato. Oppure, in alternativa, un assegno da diecimila euro da versare all’intero nucleo familiare per fargli lasciare l’insediamento abusivo e tornare nella nazione d’origine. È questo il nuovo piano della giunta Raggi per risolvere la piaga dei campi rom. La misura è stata discussa in Campidoglio nei giorni scorsi ed è stata anticipata dal quotidiano romano, Il Messaggero.

Con la Raggi gli insediamenti rom sono aumentati

La sindaca Raggi e il suo assessore Linda Meleo non si aspettavano il fallimento del piano che avevano annunciato in pompa magna sei mesi fa. La situazione è addirittura peggiorata con la trasformazione, di fatto, del Camping River da struttura autorizzata a un nuovo maxi-insediamento abusivo. Il centro sulla Tiberina doveva chiudere ufficialmente il 30 settembre. Il risultato? Oggi ci sono 400 persone, che non hanno alcune intenzione di lasciare il campeggio, ormai diventato un simbolo del degrado della Roma pentastellata.

Viaggio di ritorno in Romania e affitto pagato per due anni

Non è servito a niente neanche il nuovo piano di incentivi economici per i rom. A novembre la Raggi ha puntato sulle famiglie romane. Mille euro al mese a chi si sarebbe reso disponibile ad ospitare un rom. Una sola famiglia su cento contattate ha dato la sua adesione. Da qui la scelta di rilanciare con questa cifra astronomica di diecimila euro per ogni nucleo familiare.  Nelle intenzioni della giunta Raggi la somma dovrebbe servire a pagare il volo di ritorno nelle rispettive città d’origine e l’affitto di un alloggio in loco per un arco di tempo di due anni. In Romania, ad esempio, scrive Il Messaggero, il canone di affitto mensile di un appartamento è pari a circa 150 euro. In particolare per i nomadi del Camping River, che sono in maggioranza romeni, il Comune potrebbe prevedere un contributo economico di circa 3600 euro a famiglia. Il rischio? Che i beneficiati intaschino i soldi, vadano a fare una gita in Romania a trovare i parenti e poi tornino a Roma più agguerriti di prima. Grazie alla signora Raggi.