Attilio Fontana si scusa per la “razza bianca”: «Un’espressione infelice»

Attilio Fontana, candidato presidente della Lombardia per il centrodestra, si scusa per aver parlato nei giorni scorsi di “razza bianca“. «Partiamo dal presupposto – ha detto intervistato da Rtl 102.5 – che sicuramente ho usato un’espressione infelice e sbagliata, questo l’ho detto nell’immediato e lo ribadisco in questa sede. In merito però credo sia meritevole di essere oggetto di attenzione. Io credo che questa immigrazione incontrollata rischi di creare dei grossi problemi al futuro del nostro Paese, questo è il significato di quello che volevo dire. Ho usato un’espressione sbagliata e di questo mi dolgo».

Fontana: «I 5 stelle sono un rischio»

E poi ha aggiunto: «Credo che la cosa più sbagliata sia lasciare che chiunque possa entrare senza un controllo, senza una programmazione che dica che lavoro faranno, che scuola seguiranno, che servizi sociali potranno assisterli. Così è una follia che ritengo pericolosa per il nostro futuro e il futuro dei nostri figli. Se eletto – ha detto ancora – pretenderei dal governo centrale che si organizzasse e presentasse un progetto dicendo come, dove e quanti immigrati intende far entrare. Spero – ha proseguito Fontana – che il popolo italiano si renda conto della necessità di riaffidare il governo al centrodestra». Quanto ai 5 stelle, per il candidato del centrodestra «se messi alla prova creerebbero non pochi problemi al nostro Paese».