Assessora Pd insulta il centrodestra: «Io della razza umana, loro non so»

giovedì 25 gennaio 10:41 - di Augusta Cesari

Siamo all’insulto. «Io appartengo alla razza umana. Loro non so». Siamo ben oltre l’accesa dialettica politica da campagna elettorale. Una vergogna sulla quale non abbiamo udito prese di distanza. Le parole di Carmela Rozza, assessore alla Sicurezza del Comune di Milano e candidata con il Pd alle elezioni regionali in Lombardia, sono irricevibili, gridano vendetta Nel replicare al candidato governatore del centrodestra, Attilio Fontana, non ha badato ad argomentare, ma  si è subito distinta prendendo la clava, passando a un insulto grave, anche per un avversario politico. La “civilissima” assessora era margine di un sopralluogo della Commissione Consiliare per la Sicurezza del Comune di Milano al presidio mobile di Piazza Selinunte. Rispondendo ai giornalisti, ha dichiarato.”Io appartengo alla razza umana loro non so”.

Fratelli d’Italia: “La Rozza si dimetta”

Le repliche furiose del centrodestra non si sono fatte attendere: Fratelli d’Italia ne ha subito chiesto le dimissioni. Un atto che non necessiterebbe del “permesso” del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. «La Rozza forse intende alla razza omofoba di sinistra che ritiene che coloro che la pensano diversamente dalla sinistra appartengano ad una razza inferiore», ha commentato Romano La Russa sul Giornale invitandola a parlare piuttosto della fallimentare gestione della sicurezza in città. «Il bilancio è fallimentare con una Milano sempre più violenta soprattutto per i reati commessi dai clandestini».

«Io appartengo alla razza umana»

E’ la volta della Lega: «Siamo lieti che l’assessore Rozza, nonostante la palese incompetenza dimostrata da questi fatti, sia in vena di fare battute, del resto di tempo libero ne ha, visto che di sicurezza non si occupa mai», è è stato il commento- anche piuttosto elegante – di Paolo Grimoldi. L’affondo: «Ma è la stessa Rozza che ha la teorica delega alla sicurezza in una città dove ogni giorno sui mezzi pubblici avvengono aggressioni o rapine? La stessa città dove ogni mese muore un ragazzo nel boschetto della droga di Rogoredo?». Insomma, un disastro totale, in tutti i sensi. Non ci pare di avere visto o letto  preese di distanza da parte delle civilissime forze politiche di centrosinistra che hanno biasimato l’inopportuna frase di Fontana…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • sergio 26 gennaio 2018

    Quando erano comunisti affermavano convinti di essere “diversi”…….ora si sentono i soli appartenenti
    alla razza umana..!!!!…Per l’assessore Carmela ROZZA, dedico questo detto in lingua latina…”..QUOS DEUS PERDERE VULT, DEMENTAT PRIUS !!!!”….che tradotto suona più o meno così : ” COLORO CHE DIO HA DECISO DI ABBANDONARE, COME PRIMO ATTO LI RENDE PAZZI…!!! “

  • pietro 26 gennaio 2018

    La rozza Rozza appartiene alla razza umana; noi della destra apparteniamo alla razza eletta.

  • Oscar Romanello 26 gennaio 2018

    Ha ragione Bettytudor : dal blog del prof. Pietro Melis traggo questo breve stralcio di seguito riportato .
    “EINSTEIN COMMISE UN GRAVE ERRORE
    LINGUISTICO
    Un tale, sapendo che Einstein era ebreo, gli domandò
    per provocarlo: sa di che razza è lei? Rispose
    Einstein: di razza umana. Errò perché egli
    mentalmente pensava alla specie e non alla razza.
    Quella umana non è una razza ma una specie,
    compresa nel genere superiore che è quello dei
    primati, a cui appartengono le scimmie. Uomini e
    scimmie provengono da un antenato comune che si
    pensa sia il lemure. Dunque è falso che l’uomo
    discenda dalla scimmia, come con malanimo intesero
    gli avversari di Darwin, che ne L’origine dell’uomo
    non affermò mai la discendenza dalla scimmia. Gli
    australopiteci e le scimmie divaricarono circa 8
    milioni di anni fa procedendo da un antenato
    comune. Ma è certo che all’interno di una specie
    esistono diverse razze. E ciò non solo per la specie
    umana. Le razze sono tali perché superano la cesura
    biologica potendosi incrociare tra loro come i cani di
    diversa razza. E ciò conferma che le razze esistono.
    Alcuni studiosi suggeriscono che le categorie razziali
    possano essere comunque collegate ai tratti biologici
    fenotipi e a certi marcatori genetici che si trovano
    con una certa frequenza in alcune popolazioni
    umane, alcuni dei quali corrispondono più o meno a
    gruppi razziali, ma per questa ragione non vi è un
    consenso universale sull’uso e la validità delle
    categorie razziali. …. segue …. “

  • Rodolfo 26 gennaio 2018

    Carmelina, no ti pare di sembrare un po’ Rozza?

  • vittorio sciullo 26 gennaio 2018

    con tutto il rispetto per la sua sinistra opinione ma la vedo meglio come un bell’esemplare nella razza equina

  • Claudia Carbonchi 26 gennaio 2018

    Assessora? Sindaca? Ministra? Ma volete rispettare la meravigliosa lingua italiana? Io sono una convinta femminista e vi assicuro che la nostra emancipazione non passa di certo da questi mezzucci linguistici, anzi sembrano essere la prova della nostra insicurezza! Mi sembra di essere tornata indietro, al femminismo anni ’70! Aggiornatevi!

  • Mauro 26 gennaio 2018

    Ritengo solo che i milanesi se la sono votata e se la tengano come si debbonomtenere i morti per droga, i furti e le violenze. A Verona, dove abito ed a Bolzano dove risiedo abbiamo assessori di più alto livello e capacità

  • giuseppe albi 26 gennaio 2018

    Mi perdoni ma lei è solo della razza….CRETINA….cominci a studiare….

  • fabbru 26 gennaio 2018

    Non riesco a capire se il PD prima di “assoldare” certe persone nelle proprie fila fa dei provini. Sono tutte uguali sono dei “Cloni”. Ma Rozza per Rozza chi l’ha votata se la tenga.
    Invece vorrei dire alla popolazione di Centro destra e destra se non è arrivato il momento di finirla con i titoli al femminile perché voluti da chi è/era allineata con la Rozza. Basta con sindaca; assessora e via dicendo, ma Sindaco; Assessore e via dicendo

  • amerigo 26 gennaio 2018

    Ha uno specchio nella sua caverna?

  • GIOVANNI TAGLIAFERRI 26 gennaio 2018

    Si lo ammetto, la mia “razza” è diversa da quella della “Rozza” e ne sono fiero! Possibile che nessuno sappia rispondere con sonore pernacchie a stà poveraccia? mò ci provo io: prrrrrrrrrrrrrr!

  • argeo iachini 26 gennaio 2018

    va bene della razza umana Lei lo è, ma ci sono anche figlie di……

  • Gerardo Vicidomini 25 gennaio 2018

    Appartiene alla razza umana ma, alla parte “Rozza” della razza umana.

  • Francesco Fello 25 gennaio 2018

    Carmela Rozza, pensa di essere il non plus ultra e quindi, più di una volta ha pensato di impartire lezioni a chi non la pensa come lei…..poverina. Ho amici a Milano che mi dicono di una situazione fuori controllo e questa, invece di lavorare sodo per risolvere i problemi, non trova di meglio che offendere, in modo gratuito, gli avversari politici. Cara Rozza il tuo modo di fare non ti porterà da nessuna parte……Sei indisponente, offensiva ed arrogante….pensaci.

  • Giuseppe Forconi 25 gennaio 2018

    Cosi’ abbiamo una razza rozza nel milanese. Forse stara’ pensando….. e’ meglio che mi dimetta cosi’ non ci saranno razze rozze.

  • sergio 25 gennaio 2018

    ROZZA di nome e di fatto.

  • sergio 25 gennaio 2018

    A vederti non si direbbe.

  • 25 gennaio 2018

    rozza di nome e di fatto, che poi appartenga alla razza umana è tutto da verificare . Propenderei di più per l’appartenenza alla famiglia dei suini e in particolare direi che è una t**** o meglio fattrice di suini. Sicuramente ha studiato alla scuola di stalin e mengele con scarso profitto ma mantenendo un livello di ignoranza e grettezza pari al suo appropriato cognome

  • giorgio 25 gennaio 2018

    Ascoltate Italiani, ascoltate bene ciò che dice questa signora. Ha anche il coraggio di chiamarsi democratica. Altro che leggi razziali

  • Rina Saponaro 25 gennaio 2018

    Complimenti vivissimi all’assessora….però se crede che con gli insulti …aumenta la sua credibilità. …sta messa male….

  • Angela Valenti 25 gennaio 2018

    Ed è pure ignorante, come la sua compagna di partito, nonché ministro della PI. Non ha senso dire la razza umana, ma la specie umana, la quale è composta di tante razze, tutte umane. Con la Rozza (di nome e di fatto) che si occupa di sicurezza, si capisce perché Milano sia ridotta così male, fino alla tragedia di oggi. Che se ne vada! L’ignoranza e l’arroganza al potere sono più letali di una bomba atomica