Arezzo, fiamme nella notte in una palazzina: una famiglia intossicata

Il fumo, tanto fumo, e le fiamme: un incendio è divampato nella notte in una palazzina di due piani ad Arezzo, coinvolgendo una famiglia di sei persone, con il padre ricoverato in condizioni serie, per un’intossicazione e ustioni, mentre la madre e tre figli (tre maschi tra i 7 e i 10 anni e una ragazza di 18 anni) sono stati portati al pronto soccorso per accertamenti.

Arezzo, incendio in una palazzina: famiglia intossicata

I vigili del fuoco di Arezzo sono intervenuti intorno alle ore 00.35 per spegnere l’incendio sviluppatosi all’interno dell’appartamento seminterrato della palazzina di due piani. Le fiamme hanno coinvolto prevalentemente la zona della cucina e del soggiorno, con il conseguente annerimento da fumo dei restanti locali. L’intervento dei pompieri si è concluso intorno alle ore 3.00, quando anche la Polizia di Stato era già sul posto da tempo e, naturalmente, sul posto poco dopo la mezzanotte sono accorsi anche il 118 con un’ambulanza e un’auto medica.

Vigili del fuoco impegnati fino a notte fonda

L’incendio poteva degenerare in tragedia e per fortuna è stato preso in tempo: nonostante ciò, l’uomo di 57 anni ha riportato ustioni non gravi e, soprattutto, nel tentativo di spegnere le fiamme ha inalato molto fumo tanto da dover essere trasferito in codice rosso con l’elisoccorso Pegaso all’ospedale di Pisa. Gli altri componenti della famiglia, la madre, 49enne, e i quattro figli, sono stati portati, in codice verde, al pronto soccorso dell’ospedale di Arezzo. Le operazioni di spegnimento dell’incendio e di bonifica, poi, si sono concluse intorno alle 3.