Appena diventata leader candida il fratello: anche la Lorenzin “tiene famiglia”

Non bastava una Lorenzin. Alla prossima chiamata alle urne gli elettori potrebbero ritrovarsene due. Il ministro, appena assurta a leader della lista centrista voluta da Angelino Alfano in appoggio al Pd, Civica Popolare, potrebbe condurre la campagna elettorale a braccetto col fratello Lorenzo. Lorenzin jr dovrebbe candidarsi alla Regione Lazio, ovviamente nella formazione guidata dalla sorella.

Beatrice Lorenzin, una buona sorella

È stato Il Tempo a divulgare l’indiscrezione, che non è stata smentita dai diretti interessati. Come a livello nazionale, anche a livello locale Civica Popolare si colloca nell’alveo del centrosinistra, a sostegno della candidatura di Nicola Zingaretti. E poco importa se, come la più nota e potente sorella, anche Lorenzo Lorenzin sia nato politicamente in un partito che si chiamava Nuovo centrodestra: è stato membro della direzione nazionale, sempre – a quanto si vocifera – in virtù dei buoni uffici familiari.

Lorenzin jr da «dietro le quinte» alla luce dei riflettori

Quell’incarico Lorenzin jr lo ha dovuto lasciare a causa dei regolamenti interni della polizia, di cui è agente e sindacalista. In compenso, ha potuto indossare la fascia tricolore da sindaco di Cappadocia, un paese in provincia dell’Aquila dove si è candidato lo scorso anno forte della nozze con una ragazza di un paese vicino, del fatto di aver frequentato la zona – come spiegato da lui stesso – per una decina di anni e di aver sempre seguito la sorella «da dietro le quinte». Ora il balzo sulla scena. Del resto, con la sorella leader del partito la luce dei riflettori è assicurata.