Aiuto, Santoro torna in Rai. E si porta dietro Saviano, Vauro e la vegetariana

Aiuto, Michele Santoro torna in prima serata su Rai3. Da giovedì 11 gennaio andrà infatti in onda “M” per quattro puntate (fino a giovedì 1 febbraio), in diretta dagli studi Rai di Torino. Banche, immigrazione, Roma Capitale ed evasione fiscale i temi delle puntate monografiche. Al centro della scena di ogni puntata un protagonista, ma a scandire i tempi della diretta sarà un’inchiesta registrata con opinionisti ed esperti. Santoro porta con sé uno “squadrone” che ben conosciamo. Oltre a Vauro ci sarà Roberto Saviano che ci delizierà con un monologo ogni settimana… aiuto. Tornerà anche la maschera di Nazareno Renzoni. «Rai3 è sempre stata mia casa, ‘M’ sarà qualcosa di diverso La casa per me è il punto da cui si parte, io cominciai con Guglielmi e fu una grande stagione culturale. Più forte del singolo autore è importante creare una situazione culturale» ha detto Santoro, presentando il  programma. «La puntata con Berlusconi a Servizio Pubblico fu molto criticata. Chi polemizzò come Scalfari e Bill Emmott, ora però pensa che l’ex Cavaliere potrebbe anche essere il male minore – ha aggiunto – I miei programmi storicamente hanno sempre cercato di raccontare qualcosa che fosse al di fuori degli equilibri esistenti, da quello che c’è oggi in tv. ‘M’ non avrà i soliti ospiti: è un tentativo di fare qualcosa di diverso», parla a ruota libera Santoro. Per maggio annuncia che ci saranno altre 4 puntate di “M” interamente dedicate al Caso Moro.

La “santorina” vegetariana

 Con Santoro  non ci sarà più Giulia Innocenzi, ma  sarà affiancato da Sara Rosati, fanciulla d 28 anni, nata -televisivamente parlando- come partecipante del pubblico di Announo, la trasmissione condotta all’epoca proprio dalla Innocenzi. Nella biografia della nuova “santorina” Rosati, sul sito di Announo, si legge ancora: “Vegetariana e anticlericale, un’identikit che è tutto un programma. Dal suo profilo Twttier alcune foto la ritraggono in veste di attivista grillina a Parma.