A 91 anni é morto Paul Bocuse, inventore della “nouvelle cuisine”

È morto Paul Bocuse, re della “nouvelle cuisine” francese. Così a qualche giorno di distanza dall’italiano Gualtiero Marchesi, se ne va un vero mostro sacro della cucina d’oltralpe. Perchè Bocuse è stato un autentico simbolo della Francia, tant’è che a dare su Twitter la notizia della sua scomparsa è stato addirittura il ministro francese dell’Interno, Gerard Collomb. “Paul Bocuse è morto, la gastronomia è in lutto”, ha scritto il ministro. “Monsieur Paul era la Francia – ha aggiunto Collomb -semplicità e generosità. Eccellenza nell’arte di vivere. Il papa della gastronomia ci ha lasciati”. Per chi ci crede ed è magari affezionato all guide, Paul Bocuse è stato l’unico grande cuoco internazionale ad aver mantenuto la valutazione massima delle tre stelle della guida Michelin per 50 anni consecutivi. Successo ottenuto con il suo lavoro e con il suo ristorante, fondato dal nonno paterno, a Collonges-au-Mont-d’Or. Il maestro di cucina era nato l’11 febbraio 1926 in questa la cittadina vicino Lione. E non è un caso che ad annunciare la sua morte sia stato Collomb, a lungo sindaco di Lione.