4 furti in una notte, preso ladro marocchino. Era stato arrestato 9 giorni prima

Ha svaligiato quattro negozi di Follonica prima di essere arrestato, il magrebino arrestato ai carabinieri giovedì notte. Ouafi Abdellatif, cittadino marocchino, 27 anni, è stato sorpreso nei pressi del ristorante “Trentuno” di via Gorizia da cui era appena uscito dopo aver spaccato la porta a vetri di ingresso ed aver asportato una boccetta di profumo, circa 50 euro in monete di vario taglio, un mazzo di chiavi ed un taglia capelli elettrico. Successivi accertamenti hanno fatto emergere che nella stessa nottata l’uomo si era introdotto in ulteriori tre locali della zona:un negozio di frutta e verdura di via della Repubblica dove danneggiava l’ingresso ma non riusciva  a trafugare nulla in quanto disturbato dall’allarme sonoro. Poi era la volta della sala scommesse Gold Bet di via Roma ove si è limitato a forzare la porta d’ingresso. Non pago, ha preso di mira uno studio legale di via Roma presso cui si appropriava di materiale vario per bigiotteria, interamente rinvenuto e restituito al legittimo proprietario.

Il marocchino era già stato arrestato il 17 gennaio

L’immigrato era già stato arrestato dai carabinieri il 17 gennaio, cioè 9 giorni prima di questo furto seriale. L’arresto era arrivato dopo un analogo raid notturno. Il marocchino stava provando a entrare nella sede del circolo Cala Violina, alla foce del Petraia. Il malvivente, come riferisce La Nazione, era stato poi messo in fuga dall’arrivo di una persona, ma a incastrarlo sono state le riprese delle videocamere di controllo posizionate nell’area. Quelle immagini, richieste ai soci del circolo immediatamente, sono servite ai carabinieri del golfo per identificare l’uomo e arrestarlo poche ore dopo.

Per i ladri immigrati l’impunità è garantita

L’uomo non aveva fatto un solo giorno di carcere ed era stato sottoposto alla misura dell’obbligo di dimora a Pomarance, dove risulta avere la residenza. Provvedimento a cui tuttavia non ha mai ottemperato continuando a gravitare nel territorio di Follonica compiendo diversi furti.