Travestiti da Babbo Natale e armati di taglierini: la rapina ideata da due romeni

Travestiti da Babbo Natale, a volto scoperto, hanno rapinato un negozio di oggettistica di Alatri (Frosinone). Con accento dell’est, armati di un taglierino e con tono minaccioso, hanno intimato alla titolare e a una cliente presente, di consegnare loro i contanti posseduti. Dopo aver preso 20 euro dalla cliente, si sono allontanati velocemente a bordo di una monovolume di colore scuro.

L’azione di carabinieri e la cattura dei ladri travestiti da Babbo Natale

Immediatamente, i Carabinieri della Compagnia di Alatri hanno coordinato l’intervento di più pattuglie dell’Aliquota Radiomobile e delle Stazioni dipendenti, diramando le ricerche dei due uomini nell’intero territorio giurisdizionale. Poche ore dopo, i fuggitivi, ancora travestiti da Babbo Natale, sono stati intercettati e fermati all’interno di un’attività commerciale di Fiuggi, dove si erano rifugiati. A seguito di perquisizione personale hanno trovato e posto sotto sequestro la somma ottenuta con la rapina. Al termine delle formalità di rito, gli arrestati, un 42enne senza fissa dimora e un 30enne residente a Napoli, entrambi incensurati di nazionalità romena, sono stati portati presso la Casa Circondariale di Frosinone e a loro carico è stata inoltrata la proposta per l’emissione della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno in quel comune per tre anni.