Stangata in autostrada: ecco gli aumenti dal 1° gennaio nelle tratte principali

Puntuale come ogni anno anche la stangata per gli automobilisti che si metteranno in autostrada dal Primo Gennaio 2018, dopodomani. Questo governo targato Pd regala un altro salasso agli italiani, non bastando evidentemente il rincaro delle bollette di luce e gas. Da dopo domani, con il nuovo anno, centinaia di migliaia di automobilisti, pendolari e lavoratori che sono costretti a spostarsi con l’auto dovranno pagare di più per farlo. Aumentare i pedaggi autostradali significa aumentare le tasse, cosa che il governo sta negando. Maxi aumento per A24 e A25. si va da qualche manciata di centesimi fino a 2 euro di aumento.

Balzo record per i 31 chilometri della concessionaria Rav, Aosta Ovest-Morgex, +52% (da euro 5,60 a euro 8,40). Aumenti  sensibili anche nel caso di Strada dei Parchi (+12,89%) e Autostrade Meridionali (+5,98%). Tra gli aumenti più significativi anche il +13,91% per Milano Serravalle-Milano Tangenziali ed il +8,34% della Torino-Milano. “Si tratta di aumenti inaccettabili. Anche se il rialzo medio dei pedaggi sulla rete autostradale è del 2,74%, ci sono incrementi bulgari. Avere rincari del 13,91%, come per la Milano Serravalle, vuol dire mandare in tilt i bilanci di quei pendolari costretti a prendere quella tratta”. È quanto afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

Il colpo è più pesante su alcune tratte, specialmente al Nord, piuttosto che su altre dove gli aumenti sono inferiori in percentuale ma comunque non indifferenti per le famiglie e le aziende di trasporti. Anche perché l’aumento è in media ben superiore all’inflazione del nostro paese. Per orientare gli automobilisti il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti fornisce alcuni esempi:

Prato Est – Firenze Ovest: invariato

San Cesareo – Roma Sud: da euro 1,10 ad euro 1,20

Binasco – Milano Ovest: da euro 1,30 ad euro 1,40

Lodi – Milano Sud: da euro 2,30 ad euro 2,40

Gallarate Ovest– Vergiate-S.C.: invariato

Padova Est – Venezia Mestre: invariato

Milano Est – Bergamo: da euro 3,40 ad euro 3,50

Roma Nord – Orte: da euro 4,40 ad euro 4,50

Milano Ghisolfa – Rondissone: da euro 15,60 ad euro 16,80

Firenze Sud – Firenze Scandicci: da euro 1,10 ad euro 1,20