Spagna, il premier Rajoy e i socialisti vogliono cambiare la Costituzione

Il premier spagnolo Mariano Rajoy celebra il 39esimo anniversario della costituzione spagnola, guardando alla Catalogna. E’ una costituzione di cui gli spagnoli possono andare “orgogliosi”, “soprattutto è una costituzione che parla di democrazia e dei principi dello stato di diritto, dell’autorità della legge e della sovranità nazionale… una costituzione da difendere quando è oggetto di attacchi da parte dei dirigenti politici”, ha detto il primo ministro spagnolo intervendo in parlamento. Rajoy non ha escluso che la costituzione possa essere emendata, ma ha posto come condizione che ciò avvenga con ampio consenso e “senza minare la sovranità nazionale”, non per “accontentare chi vuole liquidarla”. Rajoy e il partito socialista, che sostiene il suo governo di minoranza, hanno già convenuto di convocare una commissione per la riforma della costituzione. L’intesa è stata raggiunta nel pieno della crisi catalana e il leader socialista Pedro Sanchez ha ribadito la necessità di una riforma, per “forgiare un nuovo consenso”.