Si rifiutano di accompagnare in bagno un alunno disabile. Denunciate due bidelle

Si sono rifiutate di accompagnare in bagno e di occuparsi dell’igiene personale di un alunno disabile al 100% e con grave ritardo cognitivo. È accaduto a Cassino (in provincia Frosinone) dove due bidelle di una scuola sono state denunciate dai carabinieri per omissione di atti d’ufficio. A sporgere denuncia sono stati, a novembre, i genitori del ragazzo disabile. I carabinieri di Cassino, conclusione di lunghe ed accurate indagini, hanno quindi denunciato in stato di libertà le due bidelle e il dirigente scolastico di un Istituto di scuola superiore della città martire. Dopo l’esposto della famiglia i carabinieri hanno acquisito «inconfutabili elementi di colpevolezza» nei confronti di due collaboratrici scolastiche che si erano rifiutate di accompagnare in bagno l’alunno. Nel mirino anche il preside per non aver esercitato il dovuto controllo dei compiti specifici delle collaboratrici scolastiche.