Salvini: «Al Paese non serve un governo modello Spelacchio. Abbiamo già dato»

«Il programma della Lega è pronto, credo lo siano anche quelli degli alleati. Con Altero Matteoli stavamo ragionando di programma, a questo punto si slitterà dopo Natale. Sull’abolizione della Fornero non tratto nemmeno un quarto d’ora». Parola di Matteo Salvini ai microfoni di Circo Massimo, su Radio Capital. Dopo le punzecchiature degli ultimi giorni il leader della Lega dice che con Silvio Berlusconi aspetterà di vedere «quello che si firma».

Salvini: no al modello Spelacchio per il Paese

Sul rischio che i Cinquestelle possano andare a Palazzo Xhigi è lapidario: «Basta guardare come governano nelle città. Basta guardare Spelacchio, vogliamo il modello Spelacchio allargato all’Italia? Ma per favore…», così esclude qualsiasi ipotesi circolata sui giornali di un appoggio della Lega a un eventuale governo Di Maio. Del candidato grillino a premier Salvini dice: «Di Maio non sa come funziona la macchina della politica,  qualcuno deve spiegarglielo. Il presidente della Repubblica non gli dirà “sei simpatico, elegante, vai a letto in giacca e cravatta e ti affido il mandato”, ma lo affiderà a chi ha la maggioranza per governare, è l’unica coalizione che può avere il 40% è quella del centrodestra». Certo della vittoria del centrodestra aggiunge: «Abbiamo già dato, basta con governi della sinistra, basta con altri governi Gentiloni, basta con i poltronari. Già l’ho detto a Berlusconi. Votare persone che cambiano idea dopo il voto sono le cose che fanno allontanare la gente dal voto». Alla domanda sul famoso bonus di 80 euro lasciato in eredità da Matteo Renzi Salvini fa sapere che la sua intenzione è di mantenere la filosogia di aiutare i cittadini ma non con la ricetta del segretario del Pd. «Io vado al governo per mettere i soldi nelle tasche degli italiani e non toglierli, ma il bonus di Renzi non ha inciso sull’economia, siamo il Paese che cresce meno in Europa» aggiunge sottolineando che, invece, la riforma Fornero sulle pensioni è da cancellare senza se e senza ma.