Salerno, la casa va a fuoco, muoiono madre e due figli: è giallo sulle cause

Quel che certo, al momento, è solo che la furia del fuoco non ha risparmiato nessuno dei tre che erano in casa quanto l’incendio è divampato in un’abitazione a Mercato San Severino, in provincia di Salerno, uccidendo una madre e i suoi due figli.

Incendio in un appartamento: muoiono madre e 2 figli

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della locale compagnia, guidati dal comandante Alessandro Cisternino, e i Vigili del Fuoco che hanno spento le fiamme. Ma il lavoro sull’incendio scoppiato all’interno di un’abitazione nel centro della cittadina del Salernitano prosegue con le indagini mirate a far luce sulle cause del devastante rogo che, secondo una primissima ipotesi sulla quale i militari stanno ancora lavorando, potrebbe essere stato appiccato dal figlio minore della donna – 80enne – che soffriva di crisi depressive.

Le indagini non escludono nessuna pista, compreso il dolo

Ad una prima ricognizione di quel che resta dell’appartamento andato a fuoco, i Vigili del Fuoco hanno infatti allertato i carabinieri della locale Compagnia, che ora indagano sulle cause dell’incendio, senza escludere la possibile natura dolosa delle fiamme. Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, infatti, i carabinieri non escludono quella di un gesto deliberato riconducibile alle crisi depressive di uno dei due figli della donna, che potrebbe aver appiccato il fuoco che, a causa delle esalazioni, ha poi provocato la morte dell’uomo e dei suoi familiari, tutti e tre trovati già morti all’arrivo dei militari sul luogo della tragedia.