Sale la tensione: ventenne israeliano accoltellato da palestinese: è grave

domenica 10 dicembre 18:30 - DI Redazione

La quarta Intifada sembra concretizzarsi, dopo la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme capitale d’Israele. Violente manifestazioni si susseguono in tutto il Medio Oriente, e già si contano alcuni morti e centinaia di feriti e di arrestati. Una guardia di sicurezza israeliana è stata accoltellata nei pressi della stazione centrale degli autobus di Gerusalemme, in Jaffa street, ha reso noto il portavoce della polizia israeliana Micky Rosenfeld. La vittima, di vent’anni, colpita nella parte superiore del corpo, è in gravi condizioni. L’aggressore, un palestinese 24enne di Nablus, è stato arrestato. Proteste e scontri anche davanti l’ambasciata americana a Beirut, capitale del Libano, dove le forze di sicurezza hanno fatto uso di gas lacrimogeni e cannoni ad acqua per disperdere i manifestanti, in protesta contro la decsione del presidente american. Diverse centinaia di manifestanti pro-palestinesi si sono radunati davanti alla sede diplomatica, situata ad Awkar, a nord di Beirut. Diverse persone sono rimaste ferite dal lancio di pietre e dai lacrimogeni. I manifestanti, con bandiere palestinesi e libanesi e indosso la kefia hanno scandito slogan contro Trump e bruciato ritratti del presidente americano. Inoltre si apprende che le forze militari israeliane hanno scoperto e distrutto un tunnel di Hamas che dalla Striscia di Gaza penetrava alcune centinaia di metri in territorio israeliano, ha reso noto il portavoce di Tsahal, Johathan Conricus. Il tunnel, che aveva origine nella zona di Khan Younis e sbucava in un campo in territorio israeliano, era particolarmente sviluppato rispetto agli altri passaggi creati dal gruppo, ha aggiunto, rendendo noto che gli israeliani hanno messo a punto un nuovo metodo per scoprire i tunnel. Nei giorni scorsi due razzi sono stati lanciati dalla Striscia di Gaza contro le città del sud di Israele: uno ha raggiunto l’obiettivo mentre l’altro è stato intercettato dal sistema difensivo israeliano Iron Dome.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *