Renzi contestato anche a Donoratico: “Buffone!”. E lui si fa i selfie (video)

Come ormai gli accade in tutta Italia, anche nella sua Toscana, a Donoratico, Matteo Renzi con il suo treno del Pd ha trovato ad accoglierlo un gruppo di contestatori che gli rinfaccia i guai del suo governo sul fronte dell’occupazione, con la devastante legge Jobs Act. I lavoratori della Aferpi, ex Lucchini, a Renzi hanno gridato “Buffone, buffone!” e”Per un sorso di Sassicaia ti sei venduto la classe operaia”  ma lui, nonostante l’imponente schieramento di forze dell’ordine, ha fatto finta di niente, fermandosi anche a fare selfie con qualche occasionale passante che gli ha chiesto una foto ricordo, Un ricordo non piacevolissimo, per l’ex premier. Guardare per credere…