Putin apre la campagna elettorale: tra gli sfidanti un contadino e una pornostar

Formalmente candidato come indipendente, Vladimir Putin ha avviato la sua campagna elettorale per un quarto mandato presidenziale partecipando ad un evento del suo partito “Russia Unita”. Il partito rappresenta «una grande forza di unità per il paese», ha proclamato il leader del Cremlino, promettendo di proseguire nel cammino di rinnovamento della Russia.

Ecco chi sono gli avversari di Putin

Il primo ministro Dimitri Medvedev, leader di Russia unita, ha assicurato ogni sostegno a Putin, dichiarando che «il Paese ha bisogno di un capo forte indiscusso». Come indipendente, Putin avrà bisogno di raccogliere 300mila firma per confermare la sua candidatura, un obiettivo che non pone problemi grazie ai militanti di Russia unita.

La giornalista russa Ksenia Sobchak

La giornalista russa Ksenia Sobchak

Intanto altri due candidati sono scesi oggi in campo per le elezioni presidenziali del 18 marzo. La giornalista Ksenia Sobchak è stata scelta come candidata del piccolo partito liberale Iniziativa Cittadina. Per poter partecipare, dovrà raccogliere almeno 100mila firme. Figlia dell’ex sindaco di San Pietroburgo Anatoly Sobchal, la 36enne è nota per la sua partecipazione a talk show e reality televisivi.

Tra gli avversari di Putin c'è anche un coltivatore di fragole

Tra gli avversari di Putin c’è anche un coltivatore di fragole

La pornostar Elena Berkova ha sfidato Putin su Youtube

La pornostar Elena Berkova ha sfidato Putin su Youtube

Il partito comunista ha schierato l’indipendente Pavel Grudinin, direttore di una fattoria di stato vicino Mosca, fra i maggiori produttori di fragole del paese, che continua chiamarsi Sovkoz Lenin come in epoca sovietica. Il leader del partito, Gennady Zyuganov , 73 anni, ha rinunciato a candidarsi per la quinta volta per motivi di età. Dato che il partito è rappresentato in parlamento non è richiesta una raccolta di firme. Tra le candidature più bizzarre anche una pornostar molto popolare in RussiaElena Berkova ha annunciato su Youtube la sua discesa in campo con una serie di proposte che hanno già fatto discutere. Tra queste, la pena di morte per gli stupratori e l’educazione sessuale obbligatoria nelle scuole.