Potenza, accoltella al torace il figlio che cercava di difendere la madre

Violenza cieca, rabbia, paura. A Potenza un altro fatto di cronaca, che va ad aggiungersi alla lunga lista di questo 2017 di sangue. Tutto è accaduto in casa, nelle ore serali. In un impeto d’ira il padre anziano ha accoltellato il figlio che cercava di difendere la madre durante una violenta lite. L’aggressore, un uomo di ottant’anni, è stato fermato dai carabinieri e posto gli arresti domiciliari.

La lite nella casa di Potenza, la coltellata

Il figlio, cinquantatreenne, è invece ricoverato all’ospedale San Carlo di Potenza. Tenuto sotto osservazione per l’intera notte, non sarebbe in pericolo di vita e la prognosi è di trenta giorni. Tutto è avvenuto nell’abitazione di famiglia quando tra i due anziani coniugi è scoppiata una forte lite e l’uomo prima ha cominciato a inveire e minacciare la moglie e poi si è armato di un coltello da cucina. Il figlio era presente, è intervenuto per difendere la madre e in quegli attimi convulsi è stato raggiunto da una coltellata al torace. Per il padre l’accusa è di tentato omicidio.