Pistorius fa a botte in carcere con un altro detenuto e ha la peggio

martedì 12 dicembre 11:40 - DI Roberto Mariotti

Dopo il raddoppio della pena in appello per l’omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp la colluttazione in carcere con un altro detenuto per l’uso del telefono. Momento decisamente “no” per Oscar Pistorius. A quanto riporta la stampa locale l’atleta paralimpico trentenne è stato protagonista di una rissa nel carcere sudafricano dove sta scontando la condanna a 13 anni e 5 mesi.

Pistorius medicato in ambulatorio

«Pistorius è accusato di essere stato protagonista assieme a un altro detenuto di uno scontro dopo un litigio per l’uso di un apparecchio telefonico all’interno dell’Atteridgeville Correctional Centre -spiega Singabakho Nxumalo, portavoce dell’istituto penitenziario-. Come consuetudine, il protocollo dopo un caso di colluttazione prevede una indagine interna per accertare i fatti». Pistorius è stato poi trasferito nell’ambulatorio della prigione per essere medicato per un lieve ematoma. Campione paralimpico nel 2004 sui 200 metri piani e nel 2008 sui 100, 200 e 400 metri, lo sprinter nel giorno di San Valentino del 2015 è salito agli onori delle cronache per l’omicidio a colpi di pistola della modella Reeva Steenkamp nella sua casa di Pretoria.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *