Parcheggia al posto dei disabili e poi li offende: “Straccioni”

martedì 12 dicembre 19:35 - di Redazione

Prima parcheggia nel posto riservato ai disabili. Poi insulta chi gli contesta l’infrazione bollandolo come uno “straccione”. L’episodio, avvenuto oggi a Milano, è stato denunciato via social dallo scrittore e fumettista Tito Faraci suscitando l’indignazione di centinaia di utenti. “Mettono la macchina con targa Montecarlo nel parcheggio disabili, un mio amico glielo fa notare, gli danno dello ‘straccione’ e dicono ‘tanto nel nostro paese la multa non arriva‘”, racconta Faraci su Twitter, condividendo la foto che immortala una Mercedes parcheggiata sulle strisce gialle. “Mettiamolo in mostra questo principe della cafoneria”, “La multa non arriverà ma le gomme tagliate sono gomme tagliate in tutto il mondo”, “Ci sarebbe anche il linguaggio dei segni. Segni sulle portiere, fiancate, cofano etc etc.”, si legge tra i vari commenti al tweet. Commenti per nulla apprezzati dallo stesso Faraci che, in un secondo messaggio via social, tiene a precisare: “State scherzando, però, quando suggerite di bucare gomme, rigare carrozzeria e cose del genere, vero? Non sarebbe una soluzione, ma una parte – grossa – del problema”. Nel frattempo il Comune di Milano, chiamato in causa, ha cercato di rimediare al problema suggerendo un rimedio: “Da questa postazione non possiamo richiedere interventi diretti”, spiega in un tweet, aggiungendo però che “in caso di violazioni del codice della strada è necessario avvisare direttamente la Polizia Locale allo 020208”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *