Orrore in Sicilia: cadavere senza testa e braccia. Delitto passionale?

Il cadavere di un uomo, senza la testa e le braccia, è stato trovato dai carabinieri in una pineta comunale alla periferia di Caltagirone, nel catanese. Una prima ipotesi formulata dagli investigatori è che la mutilazione sia stata compiuta per impedire l’identificazione della vittima dal volto o dalle impronte digitali. Sul posto infatti non è stato rinvenuto alcun documento. Non è ritenuta attendibile la pista della criminalità organizzata, più probabile quella di un delitto maturato nell’ambito della sfera personale.

Le parti del corpo sono state amputate in maniera netta, come se fosse stata usata un’arma particolarmente tagliente, come un’ascia o un machete. Secondo i primi rilievi il delitto sarebbe stato commesso in un altro posto rispetto a dove il cadavere mutilato è stato lasciato da uno o più assassini. La Procura di Caltagirone, che coordina le indagini, ha disposto l’autopsia ed esami tossicologici e del Dna per cercare di avere elementi