Notte di terrore a Milano, marocchino aggredisce l’amico e ne violenta la compagna

Gli investigatori hanno seguito la scia di violenza e di rabbia che il marocchino ha lasciato da Milano ad Annecy, in Freancia, dove i Carabinieri della Compagnia di Legnano, in collaborazione con gli agenti della Polizia Nazionale francese lo hanno intercettato e fermato. Lo straniero, un 29enne, è ritenuto responsabile di violenza sessuale, rapina e spaccio di sostanze stupefacenti.

Notte di terrore a Milano: marocchino fermato in Francia

Nella notte tra il 21 e il 22 novembre scorso l’uomo, di origine marocchina e residente in Spagna, si sarebbe reso responsabile di un’aggressione e di una violenza sessuale nei confronti di una coppia di conoscenti nella loro abitazione a Turbigo, in provincia di Milano, dove i due vivono con il figlio di 18 mesi. L’aggressore avrebbe dapprima ceduto della cocaina all’amico, per poi prenderlo a bastonate senza alcun apparente motivo. Successivamente, sotto la minaccia di un coltello, avrebbe violentato la donna dell’uomo appena brutalmente aggredito e poi, dopo essersi fatto consegnare le chiavi della loro auto, è fuggito in Francia. L’arrestato è stato estradato, su un mandato di arresto europeo emesso dal Gip del Tribunale di Busto Arsizio, e preso in consegna dagli uomini del commissariato di pubblica sicurezza di Bardonecchia che lo hanno portato presso la Casa Circondariale Le Vallette di Torino.