Multe, i comuni preparano il salasso per il 2018: ecco come, città per città

Multe, anche per il 2018 i comuni preparano il salasso: a conferma che le sanzioni restano una voce di bilancio indispensabile per far tornare i conti e punire severamente – e remunerativamente – gli automobilisti e i motociclisti più spericolati e comunque meno ligi agli obblighi imposti dal codice della strada.

Multe, i comuni si predispongono al salasso del 2018

Dunque ci risiamo: i comuni preparano l’ormai consueto “salasso” multe e, da Firenze a Bologna, passando per Roma e per i comuni più piccoli, anche il 2018 si prospetta un anno di buoni incassi. È quanto emerge da un’indagine dell‘Adnkronos sui bilanci di previsione 2018, già approvati dai Comuni, e finora disponibili. Vediamo allora il report, dati alla mano, città per città.

  1. Firenze. Il gettito previsto nel 2018 sarà di 66 milioni di euro, con un aumento di 8 milioni rispetto a quanto incassato quest’anno (+14%). Ma, ha tenuto a precisare il sindaco Dario Nardella, l’85% delle multe per violazioni di Ztl, autovelox e porte telematiche, con relative sanzioni, provengono da non residenti. Sui fiorentini, quindi, grava solo il 15% delle multe emesse.
  2. Bologna. Le sanzioni in materia di circolazione stradale per il 2018 ammontano a 30,8 mln e quelle derivanti dall’accertamento delle violazioni dei limiti massimi di velocità a 7,1 milioni, per un totale di 37,8 milioni. Meno, comunque, di quanto previsto per il 2017, 39 milioni e 119.000.
  3. Roma. Nel bilancio previsionale 2018-2020, sotto la voce “proventi derivanti dall’attività di controllo e repressione delle irregolarità e degli illeciti”, ci sono 208 milioni e 211 milioni di sanzioni che, si presume, saranno comminate nel 2018 e 2019.
  4. Padova. Grazie alle multe, il Comune l’anno prossimo conta di incassare quasi 33 milioni di euro, o almeno così certifica il Bilancio di previsione 2018-2020.
  5. Imola. Nel bilancio di previsione 2018 alla voce “Sanzioni per violazioni al Codice della strada”, il Comune ha indicato un introito di 2 milioni e 856.500 euro rispetto ai 2 milioni e 755.000 previsti per l’anno in corso.
  6. Rimini. Minori entrate previste dalle sanzioni relative al codice della strada dal Comune per il 2018: passeranno da 10,1 milioni a 9,5.
  7. Ravenna. Quattro milioni in più di incassi da multe per i quattro nuovi autovelox fissi che si affiancano alle postazioni mobili, per un totale di oltre nove milioni. La città resta comunque tra quelle con la minore percentuale, il 27,7% dal 19,2%, di incidenza delle multe sulle entrate extra tributarie.
  8. Rovigo. Previsto per il 2018 un incasso di 2 milioni e 210.000 euro, che vengono stimati in arrivo da multe per contravvenzioni in materia di circolazione stradale per 920.000 euro, dal recupero degli insoluti su ammende e violazioni al codice della strada per 450.000 euro, da multe da velox per 740.000 euro, dal recupero insoluti su multe da velox per 100.000 euro.
  9. Bolzano. Nel 2018 il Comune prevede di incassare 7 milioni e mezzo di euro in contravvenzioni.