Lombardia in controtendenza: fondi agli oratori e non alle moschee

La Regione Lombardia stanzia 5 milioni di euro per gli oratori della regione per i prossimi due anni. La giunta regionale ha deliberato lo stanziamento di 2,5 milioni e mezzo sul 2018 e altrettanti per il 2019. “Gli oratori svolgono una funzione sociale ed educativa centrale all’interno della nostra società. Da qui l’impegno forte di Regione Lombardia nel promuovere e sostenere concretamente azioni a favore delle parrocchie”, ha detto l’assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia. “Con questo provvedimento – ha spiegato Garavaglia – saranno finanziabili nuove strutture a servizio delle attività degli oratori, compresi gli impianti tecnologici, ma si potrà anche dare corso ad interventi di riqualificazione e che migliorino la loro accessibilità e fruibilità, compreso l’abbattimento delle barriere architettoniche”. Le agevolazioni previste con la delibera approvata prevedono un contributo a rimborso ventennale senza interessi fino alla concorrenza massima del 90% del costo dell’intervento e, comunque, non superiore a 300 mila euro e non inferiore a 70 mila euro, per ogni singolo intervento. L’importo minimo di cofinanziamento è pari al 10% del costo di realizzazione dell’opera.