Lando Fiorini, domani i funerali nella “sua” Santa Maria in Trastevere

Si terranno domani alle 11, nella chiesa romana di Santa Maria in Trastevere, i funerali di Lando Fiorini, l’artista, grande interprete della canzone romana, morto ieri all’età di 79 anni. Roma gli rende omaggio: è stata allestita oggi in Campidoglio dalle 15 alle 20 la camera ardente per l’ultimo saluto al celebre cantante romano, morto  dopo una lunga malattia. ”Ci rattrista profondamente la notizia della scomparsa di Lando Fiorini, un grande artista che avrebbe meritato più considerazione in tutta Italia per la sua capacità di interpretare una cultura e una tradizione di grande importanza”. Lo afferma il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato. “La sua voce, il suo amore per Roma, la sua passione – aggiunge – resteranno indelebili nel cuore dei romani e non solo. E quando andremo all’Olimpico e sentiremo la musica dell’inno che dedicò alla squadra giallorossa lo ricorderemo con rimpianto e commozione. Addio Lando Fiorini, core de Roma”. Anche la Roma lo omaggia: “Er tifoso romanista dei tifosi è sempre er più. Ciao Lando”, scrive in un tweet la società giallorossa, la squadra del cuore del cantautore romano, che ha inciso ed interpretato l’inno Forza Roma Forza Lupi. Centinaia le persone che si stanno recando alla camera ardente: “Grazie al tuo Puff oggi sono Lino Banfi… grazie Lando”. Così l’attore Lino Banfi commenta la scomparsa del cantante e attore romano. “Immenso dolore nell’apprendere questa notizia. Sono vicino ad Anna, Francesco e Carola per la perdita del mio primo maestro di cabaret. Ciao Lando sarai sempre nel mio cuore”. Lo scrive sul suo profilo facebook l’attore Maurizio Mattioli poco dopo aver appreso la notizia della scomparsa di Lando Fiorini, che fece esibire l’attore sul palcoscenico del Puff. Lando Fiorini avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, era malato da tempo. Sposato dal 1964 con Anna Ghezzi, lascia due figli, Francesco (che da tempo ha preso le redini del locale Puff, fondato a Roma dal padre) e Carola.