La Fornero: «Gli elettori più intelligenti di Salvini. Il Cav “sembra” diventato saggio»

L’ex ministro Elsa Fornero, non contenta di avere distrutto lavoratori e inguaiato la vita di migliaia di italiani che si trovano a un bivio “mortale” – pensione subito con assegno ridotto o lavoro fino a 67 anni – si permette di dare guidizi sui politici che hanno solo il torto di stare dalla parte degli italiani e non dalla sua. Il bersaglio numero uno della Fornero è naturalmente Matteo Salvini: «Sono sicura che la gran parte degli elettori sia più intelligente di Grillo e Salvini, persone che tendono a sfruttare il malcontento per ragioni che hanno a che vedere con la loro convenienza politica e non con le politiche che fanno bene al paese». Una sconcertante dichiarazione dell’ex ministro del Lavoro rilasciata a “Circo Massimo”, su Radio Capital.

«Sono convinta che soprattutto i capipopolo come Salvini, che dicono cose assolutamente inverosimili e ci mettono anche cattiveria, saranno penalizzati dagli elettori». Toglietele il vino, dice un detto popolare. «È facile ottenere in maniera un po’ becera l’applauso di una folla in una piazza – ha detto ancora l’ex ministro – ma governare è un’altra cosa. E spero che lui non ne abbia occasione”. Senza ritegno. Noi ci auguriamo che lei non ne abbia più l’occasione e con noi se lo augura chi si è addormentato una sera pensando di avere tutti i requisiti per la pensione e si è svegliato esodato: senza pensione e lavoro. Salvini dovrebbe governare con Berlusconi, di cui Fornero ha un giudizio migliore: «Sembra essere diventato saggio, una saggezza che quando ha governato non aveva ancora acquisito, si vede che si impara sempre nella vita. E sono convinta che la saggezza di Berlusconi gli farà tenere Salvini lontano dal governo». Quale oracolo abbia consultato non è dato sapere.