Ius soli, Gasparri: “Una legge sbagliata. E’ morta e sepolta”

”Una legge sbagliata e demagogica come  quella sulla cittadinanza regalata agli stranieri è morta e sepolta. E noi di FI siamo orgogliosi di aver dal primo momento contribuito ad  affossarla. Appelli, presunti scioperi della fame e quant’altro non sono solo inutili”: lo afferma in una nota Maurizio Gasparri. “Diventano ridicoli”, prosegue il vicepresidente del Senato. “Si mettano l’animo in pace. Anche nella prossima legislatura non ci sarà spazio per tesi errate che non avranno il sostegno dei numeri in Parlamento e quello dell’opinione pubblica nel Paese. Ogni anno già duecentomila stranieri possono diventare italiani. La legge c’è ed è sin troppo generosa. Di un’altra non c’è alcun bisogno. Abbiamo vinto in Parlamento per difendere la nostra italianità per oggi e per il futuro”.