Incendio al Cara di Bari, un migrante ustionato. S’indaga sulle cause (VIDEO)

Incendio al Cara di Bari: divampato all’interno del centro d’accoglienza per migranti e, apparentemente, di origine dolosa. Le fiamme divampavano alimentando il rogo e la paura tra gli ospiti della struttura, pronti a riversarsi in strada per sfuggire alle fiamme. Tutti tranne uno, rimasto gravemente ustionato.

Incendio al Cara di Bari

L’incendio si è sviluppato nella tarda serata di ieri (domenica 3 dicembre ndr) sviluppandosi all’interno del centro richiedenti asilo (Cara) di Bari Palese. Da quanto fin qui trapelato dalle indagini in corso, le fiamme avrebbero distrutto il modulo 14, suddiviso in quattro settori. Per domare le fiamme sono intervenuti tempestivamente ben 5 squadre dei vigili del fuoco, oltre a un’ambulanza del 118 che ha immediatamente prestato soccorso a un migrante che ha riportato ustioni di primo grado al torace, alla braccia e sul volto. Dopo le prime medicazioni sul posto, l’uomo è stato subito trasportato al pronto soccorso del Policlinico di Bari dove è ricoverato in gravi condizioni. Oltre a lui, medicati sul posto anche altri 3 feriti lievi. Mentre si cerca di rimediare all’accaduto e di ripristinare l’ordine e la calma, la polizia indaga sulle cause del devastante incendio.