In quattro (incappucciati) entrano in casa di un anziano e lo terrorizzano

Momenti di paura per un anziano. L’uomo di 77 anni è stato rapinato da quattro uomini che, armati di una pistola, sono entrati nella sua abitazione che si trova al centro storico di Spoleto. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i quattro hanno suonato al campanello e quando l’uomo ha aperto, sono piombati all’interno. Gli uomini erano tutti con il volto coperto. E così, mentre uno teneva l’anziano sotto la minaccia della pistola, gli altri hanno rovistato per tutta la casa in cerca di contanti e preziosi. Alla fine, dopo aver messo sottosopra l’intera abitazione, sono fuggiti con un bottino di 500 euro. Fortunatamente per l’anziano, nessuna ferita e solo un grande spavento.

Oltre 30 furti tra Perugia e Spoleto

La zona tra Spoleto e Perugia è tartassata da furti. Nei giorni scorsi la polizia ha sottoposto a fermo un romeno e un lituano, entrambi 24enni e con precedenti, con l’accusa di aver compiuto più di trenta furti in altrettanti garage di condomini di Perugia, Bastia Umbra, Santa Maria degli Angeli, Foligno e Spoleto. La squadra mobile perugina ha accertato che le autorimesse venivano scelte in base a quanto risultasse agevole forzarne la porta: la merce rubata (attrezzi vari, biciclette, motoseghe, minimoto, televisori, giocattoli, articoli sportivi, generi alimentari e, se trovate con le chiavi nel quadro, anche automobili, per un valore complessivo di oltre 30mila euro) dopo i furti veniva mostrata, tra via Del Macello e l’Ottagono, all’aperto o dentro un garage condominiale, ai ricettatori. Proprio a bordo di un’auto rubata (che serviva anche per andare a compiere altri furti) sono stati bloccati i due indagati.