Il chirurgo delle star si uccide con un coltello. A trovarlo la figlia 11enne

martedì 12 dicembre 11:01 - DI Redazione

Muore il chirurgo delle star. È stata la figlia undicenne a trovarlo morto in bagno con un coltello piantato nel petto: Dean Lorich, 54enne chirurgo dalla carriera leggendaria, come lo definisce il Daily News, ha deciso di andarsene così, di domenica, nella sua lussuosa casa di Park Avenue a New York dove viveva con le tre figlie e la moglie, che al momento della tragedia era fuori a giocare a tennis. Attualmente Dean Lorich era direttore associato del servizio di traumatologia ortopedica presso l’Hospital for Special Surgery oltre ad essere capo del servizio di traumatologia ortopedica dell’ospedale NewYork-Presbyterian.

Chirurgo delle celebrità trovato morto, le indagini

Come ricostruisce il Messaggero, sembrano non esserci dubbi che si sia trattato di un suicidio: la polizia, che non ha trovato alcun segno di effrazione alla porta di casa, senza entrare in particolari, ha fatto capire che Lorich stava vivendo un periodo di forte stress. Non è chiaro se il chirurgo fosse entrato in conflitto con l’ospedale in cui lavorava e se fosse stato oggetto di gravi accuse, né è stato chiarito se soffrisse di depressione e fosse in terapia.

Aveva salvato centinaia di vite

L’unica cosa certa è che, dopo aver salvato centinaia di vite in sala operatoria, l’uomo che in tantissimi ricordano come un chirurgo generoso che non si dava mai per vinto si è improvvisamente sentito solo e, schiacciato dal peso dei suoi problemi, ha deciso di arrendersi per la prima e ultima volta in vita sua. Molte erano le celebrità ma anche le forze dell’ordine e gli uomini dei vigili del fuoco di New York che erano stati operati da lui. Tre anni fa ad affidarsi alle sue sapienti mani fu Bono, il frontman degli U2, rimasto gravemente ferito, con fratture a gomito e spalla, durante un incidente mentre si trovava in sella alla sua bicicletta a Central Park. Nel 2010 curò le vittime del terremoto di Haiti, ancora prima fu volontario in Germania per operare i soldati feriti in combattimento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *