Il Brasile coccola Cesare Battisti: ostriche e feste, mentre Gentiloni dorme…

Una vacanza di piacere, in un paesino di qualche migliaia di abitanti dove praticare gli hobby preferiti, la pesca, l’alcol e le abbuffate. Oltre, naturalmente, le bugie e la propaganda sulla sua storia personale, che grazie alla complicità dei “compagni” Cesare Battisti ha gioco facile a praticare. L’ultimo “viaggio” nella latitanza dorata dell’ex terrorista rosso, condannato per 4 omicidi commessi in Italia, ha segnare nuove pagine di vergogna che il Brasile scrive tutti i giorni, nonostante le promesse di restituire Battisti alla giustizia italiana, che da tempo ne ha chiesto l’estradizione. L’inviato della Stampa di Torino, Emiliano Guanella, ha visto con i propri occhi, a Cananeia, il “buen retiro” di Battisti, come il latitante italiano, militante dei Proletari Armati per il Comunismo, sia ospite coccolato e riverito dei suoi amici compagni, nella casa di una coppia di professori di San Paolo che guidano il gruppo in suo appoggio in Brasile. “Due mesi fa, quando è stato fermato sulla frontiera della Bolivia con l’accusa di esportazione illegale di valuta, gli è stato posto l’obbligo di residenza fissa e lui non ci ha pensato due volte a fissarla a Cananeia. Qui si è sposato nel 2015 con la carioca Joice Lima”, scrive il quotidiano torinese, che fa notare come in quella cittadina turistica tutti lo proteggano, nonostante il suo squallido passato, e addirittura lo considerino un testimonal turistico: “Nei ristoranti chiede ostriche, qui ci sono le migliori del Brasile e a prezzi molto contenuti. L’ex terrorista ha deciso di costruire una villetta nel quartiere residenziale di Carejo. Ci stanno lavorando due muratori tutto fare, vogliono finirla entro aprile; sala, cucina, una lavanderia, due camere da letto, un bagno…”. E i soldi? Paga in anticipo, è ricco, qualcuno lo finanzia. Mentre in Italia, qualcun altro, come il premier Gentiloni e il ministro degli Esteri Alfano, dorme sonni d’oro senza neanche alzare il ditino per protestare…