Igor il russo non verrà estradato in Italia fino al processo in Spagna

Nessuna estradizione in Italia di Igor, il russo. Mentre si intensificano le ricerche degli eventuali fiancheggiatori del pluriomicida si allungano i tempi per l’eventuale rilascio di Igor. La consegna del killer nel nostro Paese, che aveva spiccato un mandato di cattura europeo ai suoi danni, sarà molto probabilmente sospesa dall’Audiencia nacional spagnola «fino al processo o fino all’esecuzione della pena» per gli omicidi commessi in Spagna. La notizia compare sull’agenzia Efe – secondo quanto ha riportato  El Pais – che cita fonti del tribunale aggiungendo che già domenica il killer serbo comparirà in videoconferenza davanti alla giudice Carmen Lamela, la quale gli notificherà i crimini per i quali è ricercato in Italia. Norbert Feher, questo il vero nome di Igor, verrà processato «sicuramente secondo le norme», ha detto il procuratore capo di Bologna, Giuseppe Amato, ma «coordinandoci con gli altri Stati. Ci sarà una richiesta di estradizione che, come è ovvio che sia, dovrà fare i conti, nel momento della tempistica, con il fatto che il Paese richiesto ha nell’attualità un procedimento penale per fatti gravissimi commessi in quel territorio».