Gli amici della Toscana ricordano Matteoli: «Dedizione politica senza limiti»

L’Assemblea Capitolina su iniziativa del consigliere di Fratelli d’Italia, Maurizio Politi, si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di Altero Matteoli, venuto a mancare in modo drammatico. Momenti di tristezza, di rabbia, di rimpianto si avvicendano in tanti compagni di strada politica e umana. La disponibilità umana, l’esempio politico, la sobrietà: un patrimonio inestimabile per il centrodestra, per gli amici. Alle parole di cordoglio giunte in queste ore si aggiunge il ricordo commosso dei suoi amici toscani, coloro i quali hanno condiviso le tante battaglia su un territorio tanto caro e fatale. “La scomparsa di Altero Matteoli ci priva di un uomo di grande intelligenza, di un politico equilibrato. Alla sua famiglia i nostri sentimenti di cordoglio e profondo rammarico per la grave perdita”, dichiara  Matteo Mastrini, coordinatore provinciale di Forza Italia di Massa Carrara. “Nei suoi tratti umani la descrizione di un impegno senza limiti. Non ha mai rifiutato un invito assicurando da parlamentare e da ministro la sua presenza sul territorio – aggiunge la nota che esprime cordoglio per la morte del senatore – Parlava con tutti, dal più importante dei dirigenti all’ultimo dei militanti in un rapporto capillare con la base“. Sospese tutte le iniziative politiche a livello locale: “E’ doveroso nei confronti dell’uomo e della sua famiglia. E’ il momento del silenzio, poi ripartiremo, anche per onorarne la memoria, combattendo le prossime battaglie elettorali come avrebbe fatto lui”.

“Rapporto costante con la base”

Per il coordinamento provinciale di Forza Italia di Massa Carrara Altero Matteoli è stato un punto di riferimento costante: “Ci era vicino. Nonostante la diversa provenienza politica rappresentava una destra di governo di grande tradizione e valore, capace di arricchire la famiglia politica berlusconiana dei principi di lealtà politica, militanza ed impegno sul territorio”. Al cordoglio si unisce il vice coordinatore regionale di Forza Italia Jacopo Ferri: “Se penso al ministro Matteoli il ricordo va ad una generazione di politici di altissimo spessore. persone sempre a contatto con la realtà, per le quali il parlamento era innanzitutto il luogo in cui portare le istanze del territorio”.

Un alto spessore politico

Gli esponenti del gruppo consiliare Fratelli d’Italia, Giovanna Carlettini e Domenico Chizoniti, hanno partecipato al minuto di silenzio dedicato dal Consiglio comunale di Arezzo alla scomparsa ad Altero Matteoli. “Con lui se ne va una parte della nostra storia politica, un uomo equilibrato, che non ha mai rinnegato la sua storia politica appartenente alla tradizione della destra – si legge in una nota – Proveniente dal Msi, dove fu segretario regionale per la Toscana, più volte eletto come consigliere comunale, provinciale e alla Camera dei Deputati nel 1983, sempre nelle liste del Msi. Il suo spessore politico lo ha portato successivamente a ricoprire più volte il ruolo di ministro”.