Follia in condominio: litiga col vicino e lo aggredisce con mazza da baseball

Potrebbero esserci dissidi condominiali dietro l’aggressione a colpi di mazza da baseball che si è verificata a Prata di Pordenone. L’aggressore, un uomo di 52 anni, si è scagliato contro un vicino, forse a causa di un invito a ripulire alcuni spazi comuni che erano stati imbrattati.

Per il vicino naso rotto e 25 giorni di prognosi

Il 52enne, ubriaco, ha inizialmente preso a mazzate la porta dell’abitazione di una famiglia di vicini, minacciandoli di morte: la donna, insieme al figlio, si è barricata dentro casa e ha avvisato il marito di quanto stava accadendo. L’uomo nel frattempo ha distrutto il lunotto posteriore dell’auto della donna e, appena il marito è arrivato e ha fatto ingresso nell’androne condominiale, lo ha colpito violentemente alla testa e al volto con la mazza da baseball per poi scappare a piedi. Il ferito ha riportato la frattura del setto nasale ed è stato medicato all’ospedale civile di Pordenone. La prognosi per le lesioni è di 25 giorni.

L’aggressore trovato con la mazza da baseball

I carabinieri hanno rintracciato l’aggressore mentre ancora brandiva la mazza da baseball. L’uomo è stato arrestato per lesioni personali aggravate dall’uso di arma impropria e futili motivi, commesse in stato di ubriachezza, minacce, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.