Flop ius soli, la sinistra si consola. Grasso: «Impegno per la prossima legislatura»

«Purtroppo lo ius soli non si è potuto approvare ma mi impegno fin d’ora che la prima cosa che farò, al momento in cui entrerò in Parlamento, sarà approvare il disegno di legge per questi 800mila ragazzi che hanno diritto ad essere cittadini italiani». Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso intervenendo, a Palermo, a margine dell’inaugurazione di un comitato di Liberi e  Uguali. Ma è proprio tanto sicuro, il presidente Grasso, che nella prossima legislatura ci sarà una maggioranza parlamentare per approvare una legge simile?