Due ex Pci nel centrodestra: aderiamo al partito animalista della Brambilla

Nel Movimento animalista di Michela Vittoria Brambilla entrano Andrea Ziccaro, membro del comitato centrale del Pci, e Romano Quattropanetti, anche lui iscritto ai comunisti. La Brambilla ne è orgogliosa: «L’adesione di esponenti di culture politiche diverse tra loro – sottolinea – conferma la trasversalità del nostro progetto, che non si basa su presupposti ideologici». Il Corriere della Sera le chiede: “Anche i comunisti con Berlusconi, quindi?”. La risposta: «Il presidente è uno dei fondatori del movimento e crede molto in questo progetto per salvaguardare gli animali, obiettivo che al Pd non interessa affatto».

Parlano Ziccaro e Quattropanetti

«Il Movimento animalista – spiega Andrea Ziccaro – è l’unico partito che pone al centro della sua agenda politica i diritti degli animali e la difesa dell’ambiente. Temi che non vengono tenuti in considerazione dalla sinistra. Ritengo fondamentale la visione trasversale di Michela Brambilla contro la crisi della speranza del cambiamento. È una forza che si candida a fare grandi cose, che ridarà alla politica credibilità e che restituirà dignità agli ultimi tra gli ultimi con un lessico civile».

Percorso analogo per Romano Quattropanetti, iscritto al Pci ed ex rappresentante sindacale della Cgil in Aci Global. «Ho sempre avuto – racconta – attenzione e sensibilità non solo generalmente per i più deboli, ma nei confronti degli animali e dei loro diritti, attenzione e sensibilità consolidate negli ultimi anni attraverso esperienze personali. Grazie al Movimento animalista posso tornare a fare politica per qualcosa in cui credo».