Disney acquisisce la 21st Century Fox. L’operazione ha un valore di 60 miliardi

Disney acquisisce la 21st Century Fox, inclusi gli studi della Twentieth Century Fox Film and Television, insieme alle aziende di TV via cavo e internazionali, per circa 52,4 miliardi di dollari in azioni. Gli azionisti di 21st Century Fox riceveranno 0,2745 azioni Disney per ciascuna azione della 21st Century Fox in loro possesso. Disney assumerà anche circa 13,7 miliardi di dollari di debiti netti della 21st Century Fox. Il prezzo di acquisizione implica un valore patrimoniale complessivo di circa 52,4 miliardi di dollari e un valore di transazione totale di circa 66,1 miliardi di dollari. 

Immediatamente prima dell’acquisizione, 21st Century Fox separerà la rete e le stazioni Fox Broadcasting, Fox News Channel, Fox Business Network, FS1, FS2 e Big Ten Network in una società di nuova quotazione che verrà scorporata. Prima della chiusura della transazione, si prevede che 21st Century Fox cercherà di completare l’acquisizione pianificata del 61% di Sky che non possiede già. Supponendo che la 21st Century Fox completi l’acquisizione di Sky prima della chiusura della transazione, The Walt Disney Company assumerebbe la piena proprietà di Sky. La combinazione con Disney è rappresentata dalle attività di produzione cinematografica della 21st Century Fox, tra cui Twentieth Century Fox, Fox Searchlight Pictures e Fox 2000. Disney acquisirà anche FX Networks, National Geographic Partners, Fox Sports Regional Networks, Fox Networks Group International, Star India e Fox in Hulu, Sky plc, Tata Sky e Endemol Shine Group. La Walt Disney Company ha sottolineato che, su richiesta sia della 21st Century Fox, che Iger ha accettato di continuare come Presidente e CEO di The Walt Disney Company fino alla fine dell’anno 2021.

L’acquisizione degli asset di Fox permetterà a Disney di trasformarsi in un gigante dello streaming per competere alla pari con il leader mondiale Netflix. Ma permetterebbe alla società guidata da Robert Igier di rafforzarsi anche nella tv (Disney controlla tra l’altro il canale Abc). Insieme Disney e Fox controllerebbero il 19% degli show televisivi più popolari disponibili su Netflix negli Stati Uniti , diventando il secondo maggiore fornitori di contenuti dei servizi in streaming dopo la Cbs, secondo la società di ricerca sul web YipitData.