Di Battista, addio inglorioso al Parlamento: fischi e lite con la Boldrini (video)

Alessandro Di Battista ha provato a tenere un profilo da statista, per dare motivazioni nobili al suo annuncio sulla non ricandidatura nella prossima legislatura. Un ultimo discorso alla Camera nel quale l’esponente del M5S ha attaccato i suoi colleghi, accusandoli di aver fallito, di stare lì solo per attaccamento alla poltrona, di non aver capito nulla di quello che lui, invece, ha predicato per cinque anni alla Camera. Ovviamente i fischi sono piovuti al suo indirizzo dai banchi di Montecitorio non occupati dai grillini e in due momenti Di Battista è stato anche protagonista di uno scontro con la presidente della Camera, Laura Boldrini.  “Si esprima con rispetto verso il Presidente del consiglio”, ha ricordato Boldrini quando Dibba Una prima volta, dopo aver ricordato ai presenti che anche per loro questo potrebbe essere l’ultimo periodo in Parlamento. Mentre la seconda, quando Di Battista ha accusato di “arroganza” l’ex premier Matteo Renzi e di “irrilevanza politica” Paolo Gentiloni.