Crocifisso sfregiato, vandali lo prendono a sassate in strada

Deturpare un crocifisso  presndendolo a sassate in strada. Senza parole. E’ l’ennesimo atto vandalico contro i simboli della cristianità. Rimossi in molte aule scolastiche e spesso deturpati platealmente.  È successo sulla statale 13 Pontebbana a Gemona del Friuli, dove l’immagine del Cristo in croce si trova su un tratto di strada a protezione e benedizione dei passanti. Vandali per ora rimasti ignoti, come apprendiamo dal Giornale, hanno infierito sulla scultura  realizzata con una croce in legno e una figura di Gesù in lamina di metalli dipinto. Come riporta il Gazzettino, è stata proprio l’immagine del Cristo a riportare i danni maggiori. Distrutta a colpi di sassi.

Crocifisso preso a sassate: non è un caso isolato

Non è la prima volta che i simboli della cristianità vengono presi di mira. Statue di Madonne rimosse dalle scuole, presepi interpretati in modo inopportuno e blasfemo. Un campionario.  Si è passati alle statue della Madonna decapitate o distruttte in terra, oppure l’ultimo caso del presepe di Bolzano, deturpato da tre ragazzi la cui foto che li ritraeva in gesti porno nella Natività ha fatto il giro d’Italia. Stando alla ricostruzione del Gazzettino l’attacco al crocifisso sulla Pontebbana sarebbe stato messo a segno di notte. Alcuni passanti hanno provveduto a informare i Carabinieri di quanto visto. I militari della stazione di Gemona del Friuli hanno raccolto la denuncia e, con ogni probabilità, cercheranno per quanto possibile di risalire agli autori del gesto.