Contestò Renzi alla Festa dell’Unità, il Pd la querela e poi ci ripensa (video)

La signora Giovanna Mazzoni, di Ferrara, si era presentata lo scorso 2 settembre alla Festa dell’Unità di Bologna insieme a una delegazione di risparmiatori truffati dalle banche con uno striscione contro il decreto salvabanche ma la sua contestazione contro Matteo Renzi, al quale aveva gridato “Avete rubato i nostri soldi”, le è valsa una querela tre mesi e mezzo dopo il fatto.

All’epoca la signora, rispetto alle cui rimostranze Renzi si era mostrato alquanto infastidito,  era stata allontanata dalla Festa dagli addetti alla sicurezza. La signora era infuriata per il salvataggio di Carife, la banca dove aveva depositato i suoi risparmi che da un giorno all’altro sono “evaporati”.

La querela – scrive Il Fatto – “è stata firmata dal tesoriere del partito Francesco Bonifazi ai carabinieri di Firenze, ma procederà la Procura di Bologna con l’aggiunto Valter Giovannini. Secondo la denuncia presentata dal Pd la signora Mazzoni gridò: “Voi avete rubato, rivogliamo i nostri soldi”. Tanto che Renzi dal palco replicò “Voi avete rubato lo dice a sua sorella” “.

Non appena ha cominciato a diffondersi la notizia della querela, però, il Pd nazionale immaginando le ricadute negative a livello di immagine ha subito fatto marcia indietro: “Dobbiamo essere comprensivi verso chi soffre”.