Boldrini in campo: venerdì annuncerà di voler essere una risorsa per la sinistra

Al momento, l’appuntamento resta confermato: venerdì pomeriggio a San Lorenzo. Tuttavia i continui slittamenti dell’approdo in aula e del voto sulla manovra rischiano di impattare sull’iniziativa nella quale la presidente della Camera, Laura Boldrini, potrebbe annunciare l’impegno in Liberi e Uguali con Pietro Grasso. Non sarà un “one woman show” vista la partecipazione, confermata in extremis, dei “3 ragazzi” (copyright Grasso) ovvero Roberto Speranza, Nicola Fratoianni e Pippo Civati che hanno coordinato la nascita di Leu. Il problema sono i tempi. Si era pensato che per il 22 la manovra sarebbe stata licenziata e la presidente sarebbe stata quindi ‘libera’ di parlare delle proprie scelte senza mischiare’ la politica con il suo ruolo istituzionale. Conti che rischiano di saltare. La manovra arriverà in aula alla Camera giovedì mattina alla 9 per la discussione generale. Attorno alle 12 potrebbe essere messa la fiducia. Da regolamento devono passare 24 ore prima del voto. Si andrebbe quindi a venerdì alle 12. Tuttavia, se tutti i gruppi sono d’accordo, si può chiedere una deroga al regolamento e quindi votare prima delle 24 ore. Ma i 5 Stelle sarebbero contrari, almeno al momento.