Bambina di quattro anni vaga per strada in ciabatte: trovata dalla polizia

Erano in servizio presso il Security point dei Giardini di Bicci nel quartiere 4 di Firenze, quando, hanno visto una bambina di colore vagare da sola in ciabatte piangendo. Gli agenti della polizia municipale l’hanno avvicinata cercando di capire da dove arrivasse ma la piccola, palesemente impaurita e infreddolita, continuava a singhiozzare e a chiamare la mamma. A quel punto un’agente l’ha stretta a sé e grazie a quell’abbraccio materno la bambina si è tranquillizzata ed ha smesso di piangere. Presa per la mano, gli agenti hanno percorso varie strade del quartiere fino a quando la piccola non si è fermata davanti ad un cancello aperto riconoscendo casa sua. Spalancate erano anche la porta del palazzo e quella dell’appartamento. Una volta dentro la piccola è corsa dalla madre che era in casa con gli altri due fratellini. La donna, una trentenne senegalese, si era appena accorta dell’allontanamento della figlia e si è giustificata con gli agenti sostenendo che tutto era accaduto mentre era in bagno. Il comportamento della madre è al vaglio della polizia municipale per verificare eventuali responsabilità giuridiche in relazione agli obblighi di vigilanza sulla bambina. Il caso è stato comunque segnalato ai servizi sociali del Comune per le dovute verifiche. La vicenda, di cui si è appresi oggi i particolari, è accaduta intorno alle 17 di martedì scorso.